Preparare allo sport è meglio che curare!!

Preparare allo sport è meglio che curare!!

Molto spesso quando si parla di preparare allo sport si parla sempre dei problemi che lo sport crea ma mai di come poterli evitare.

Si lo so che la prevenzione di fatto è un argomenta che interessa poco ma il preparare allo sport porta in se molti aspetti davvero interessanti.

Oggi voglio parlare di questo perché troppo spesso succede che invece di divertirsi facendo sport si finisce per soffrire e a volte diventa un vero e proprio Supplizio

 

PREPARAZIONE ALLO SPORT : LA MIA ESPERIENZA

Pochi lo sanno ma ultimamente mi occupo di preparare una squadra di calcio a 5 che in pochi anni è passata dall’anonimato alla serie A2.

Sono entrato in questo team quasi per caso, è successo che dopo aver risolto dei problemi apparentemente irrisolvibili ad un paziente (VEDERE LA RECENSIONE DI MASSIMO) scopro che è il presidente di una squadra di calcio a 5.

A suo dire questa società sta crescendo molto e sta facendo la differenza nel settore giovanile del calcio a 5 italiano.

La proposta li per li non mi affascinò molto perché le mie precedenti esperienze nel mondo del Calcio mi avevano lasciato l’amaro in bocca per la arretratezza della concezione dell’atleta!!

Però la bravura di Massimo a convincermi mi fece approdare al Fenice calcio a 5.

Devo dire che è sempre stato un mio sogno poter testare le mie teorie posturali su un team di cosi alto livello tecnico.

Dopo aver fatto la formazione di tecnici e dirigenti eravamo già in sella.

Devo dire che se sono rimasto lo ho fatto solo perchè ho trovato uomini di sport ben formati e unicamente focalizzati a crescere scientificamente e tecnicamente e aperti alle novità

Ovviamente sono entrato in questa famiglia (cosi ci si trova li dentro) come un coltello caldo nel burro.

PREPARAZIONE ALLO SPORT : PRIMA LA SCIENZA

Vi risparmio i vari passaggi ma ad un certo punto è stato semplice mettere su uno studio per cominciare a studiare quali erano gli ingredienti del talento nello sport come il Futsal

Dopo giorni passati sui libri tutti e 4 (io, il mister, il preparatore e il capitano della squadra, ottimo optometrista) abbiamo scoperto dei test per valutare i fattori fondamentali.

Questi fattori ben combinati avrebbero consentito alla Società di misurare il talento dei propri atleti.

Già, misurare, ciò è stato una vera e propria rivoluzione.

Beh il lavoro ha stabilito che l’unico allenamento uguale per tutti ad un certo punto sarebbe stato una limitante.

Così si è cominciato a ragionare nella preparazione atletica e tecnica di allenamenti differenziati in relazione alle caratteristiche misurate nei test.

I risultati parlano da soli e in una percentuale sono da addebitare alla logica di ragionamento.

Questo modo di ragionare ha permesso di preparare allo sport in modo da evitare che gli atleti possano sviluppare delle malattie da sovraccarico

PREPARARE ALLO SPORT PER NON CURARE DOPO I ROTTAMI

La rivoluzione in effetti è proprio questa: si ottimizza la postura e le lacune tecniche che limitano la resa atletica ed espongono un atleta a qualche malanno.

Questo permette di ottenere almeno 2 risultati pregevoli

  • ridurre notevolmente il rischio di infortuni
  • aumentare le prestazioni nella espressione della forza e nell’equilibrio

Vediamo assieme cosa significano queste due cose

PREPARARE ALLO SPORT : UN ATLETA IN FORMA E CON LA POSTURA OK NON SI ROMPE

Durante il periodo di studio che ha anticipato l’inizio del lavoro con i tecnici e gli atleti del Fenice Calcio a 5 mi stupì leggere uno studio del Cagliari calcio che pochi anni prima aveva controllato quanto l’equilibrio corretto prevenisse gli incidenti.

Devo dire che la qualità dello studio fatto mi permise di capire quali sono i TEST per verificare la quantità di equilibrio e quindi di poterla testare sui ragazzi.

In altri studi la postura sana veniva associata ad un alto livello di equilibrio.

La triangolazione di questi 3 parametri era quindi abbastanza facile da fare:

POSTURA SANA + ALTO LIVELLO DI EQUILIBRIO = BASSO RISCHIO DI TRAUMI

Quindi l’obiettivo sarebbe poi diventato mantenere la postura al top (o correggerla se fosse stata compromessa) e allenare gli atleti con allenamenti specifici per l’equilibrio per aumentarne le prestazioni

Questo è in pratica quello che abbiamo fatto:

  • io mi sono recato settimanalmente agli allenamenti per controllare posture e sbrogliare piccoli acciacchi
  • il preparatore ( ottimo Matteo Zanatta) e i tecnici tutti si sono impegnati a lavorare su agilità e anticipazione motoria
  • attraverso valutazioni specifiche e un training della vista si è pure lavorato sulla velocità di reazione (con l’intervento dell’optometrista Meo Alessandro)

I risultati sono abbastanza visibili: pur avendo avuto delle stagioni estremamente difficili e cariche di sforzi atletici davvero intensi di reali traumi ce n’è stato solo uno, quando le medie in questo sport sono ben altre.

PREPARARE ALLO SPORT : POSTURA E EQUILIBRIO AUMENTANO LE PRESTAZIONI ATLETICHE.

La prevenzione dei traumi non è l’unico miglioramento atletico che si ottiene quando si controlla la postura e l’equilibrio.

L’altro beneficio innegabile che si ottiene quando si corregge la postura e si migliora l’equilibrio è un miglioramento della resa atletica.

In pratica migliorando la stabilità e l’equilibrio si creano le condizioni perché il corpo sia scattante e pronto a variazione di movimento.

Questa è la condizione ideale nella pratica del Futsal

Anche la forza subisce dei miglioramenti prestazionali poiché una postura corretta garantisce il mantenimento del tono muscolare che viene in parte a ridursi quando la postura subisce delle alterazioni.

Se il tono muscolare cala si perde anche muscolo e capacità di evocare la contrazione massiva dei gruppi muscolari.

PREPARARE ALLO SPORT : RIASSUMIAMO

Per fare uno sport attualmente è obbligatoria ( e per fortuna) la visita medico sportiva che però valuta solo cuore, circolazione e polmoni.

Un vecchio amico osteopata francese mi disse un giorno “eh.. ma quando giochiamo a calcio non corriamo mica con cuore e polmoni.. corriamo con le gambe e nessuno le controlla!”

In effetti non è al momento fondamentale una valutazione biomeccanica e dell’equilibrio.

Tuttavia basterebbe questo a prevenire il 78% dei traumi (..), ad incrementare la forza delle gambe di uno 34% in più e la quantità assoluta di equilibrio di un buon 42%.

Ecco perché ho sempre creduto, credo e crederò sempre nella valutazione e nella preparazione allo sport.

Al Centro Riabilitativo LA Fenice con alcuno colleghi questa è una attività che stiamo diffondendo e he ci sta dando delle innegabili soddisfazioni!!

(forza Fenice!!)

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti per essere informato su convenzioni e promozioni e per ricevere articoli interessanti su fisioterapia e osteopatia!