fbpx
La Cefalea si cura con l’Osteopata

La Cefalea si cura con l’Osteopata

Che cosa centra la Cefalea con l’Osteopatia?


Qualche anno fa usci un’articolo scientifico, primo di una lunga serie che parlava dei osteopatia e cefalea.

Fino a quel momento la cura dei mal di testa era stata solo gestita dai neurologi.

Questo studio invece ha ribaltato assolutamente la situazione affermando che una tipologia importante di mal di testa era correggibile con la terapia osteopatica.

Come è ovvio al primo shock per la notizia si è continuato paro pari a prima.

Figurarsi che ora l’osteopatia avrebbe dovuto competere con case farmaceutiche che dalla cefalea traggono importanti proventi.

Infatti in seguito solo silenzio.

Ma nostra madre scienza non ha mai fermato il continuo fermento di studi nella direzione della verità.

Ed eccomi quindi qui con le ultime novità

osteopata mestre
clicca qui per prendere un appuntamento
osteopata mestre
clicca qui per fare una domanda direttamente

Che cos’è la cefalea cervicale?

La cefalea cervicale o cefalea cervicogenica è un particolare tipo di mal di testa provocato da alterazioni della postura.

Si tratta di un particolare tipo di mal di testa che ha la particolarità di associarsi alla sensazione di tensione nella parte alta del collo.

In pratica il paziente percepisce un dolore che parte dalla parte posteriore del cranio (in zona occipitale) e si dirige davanti.

Nella parte anteriore il punto di dolore può riguardare:

  • un occhio (con sensazione di sentire tirare l’occhio indietro)
  • tutti e due gli occhi
  • ai lati della fronte (denominate tempie)

Di solito il dolore è pulsante e da un senso di pesantezza alla testa.

Spesso c’è un’ipersensibilità alla luce e ai rumori.

E’ lo stesso mal di testa che colpisce le donne in prossimità del ciclo.

Si tratta molto probabilmente della tipologi di cefalaea secondaria più diffuso in assoluto.

Quanto puo durare una cefalea cervicale?

L'osteopatia cura la cefalea
CLICCA PER VEDERE IL VIDEO

Un episodio di cefalea di questo tipo può avere durate variabili a causa della sua gravità:

  • può durare qualche ora
  • si può avere durante il giorno finchè non si va a letto
  • additirrura può durare qualche giorno.

La Frequenza è anch’essa molto importante:

  • può presentarsi qualche volta in un anno
  • si può presentare ogni mese
  • ci può essere ogni settimana
  • nei casi più gravi diventa una presenza giornaliera.

La combinazione di questi due fattori ci da un’idea di quanto grave sia la condizione del nostro paziente.

Quali sono i sintomi della cefalea?

La Cefalea cervicogenica può presentarsi in varie forme, in più essendo un problema legato alle alterazioni della postura si può associare ad altri sintomi.

Il sintomo base è un dolore al capo che viene situato inquesti punti:

POSTERIORMENTE sulla nuca viene percepito un dolore della parte alta del collo verso la base del cranio. In questo punto si percepisce tensione.

ANTERIORMENTE Il dolore può concentrarsi in 3 aree differenti

  1. sopra un occhio con sensazione di sentire tirare l’occhio verso dietro
  2. sulle “tempie” cioè lateralmente agli occhi con una sensazione di “morsa”
  3. dietro al naso con sensazione di pesantezza simile alla sinusite.

Come gli altri problemi di postura, la cefalea cervicogenica spesso si presenta assieme ad altri fastidi:

  1. dolore al collo e alla base della nuca
  2. vertigini o più propriamente “sbandamenti”
  3. click della mandibola
  4. fischio all’orecchio (acufeni)
  5. mal di schiena

Cosa è la cefalea cronica?

Si parla di cefalea cronica quando è un sintomo che accompagna costantemente la nostra esistenza.

In pratica a dare la cronicità sono due elementi fondamentali:

  • la data di insorgenza cioè da quanto tempo ne soffriamo
  • la frequenza degli episodi.

Facciamo degli esempi per capire meglio:

  1. sento mal di testa da 2 mesi e mi colpisce ogni 3 giorni — avrò una CEFALEA ACUTA
  2. ho un mal di testa da 5 anni che mi colpisce 2 volte al mese — avrò una CEFALEA CRONICA
  3. percepisco un mal di testa da 5 anni con episodi che colpiscono almeno una volta alla settimana — avrò una CEFALEA CRONICA ESTREMAMENTE FREQUENTE.

Un altro elemento molto importante da tenere in considerazioni anche se non definisce la cronicità del mal di testa è la sua forza.

Esistono cioè cefalee che determinano solo un lieve fastidio oppure il livello del dolore percepito è così importante da impedire qualsiasi attività.

Come si può autovalutare?

Per valutare una cefale dobbiamo fare attenzione a 3 sue caratteristiche fondamentali:

  1. data di insorgenza (da quando soffro di cefalea)
  2. frequenza (quando spesso arriva un episodio)
  3. potenza (quanto forte è il dolore)

Questo permette anche al paziente di renderso conto della gravità del proprio sintomo.

Un buon modo per fare una autovalutazione è mantenere traccia degli episodi in modo da rendersi conto di come va la situazione.

Infatti quando vengono in valutazione dei pazienti con questo sintomo al Centro Riabilitativo La Fenice chiedo sempre di tenere un diario degli episodi di mal di testa.

Come si combatte la cefalea?

Per combattere la Cefalea è fondamentale valutare la causa posturale e attivarsi per correggere questo sintomo.

Oltre a risolvere la causa posturale è sempre bene miglirare lo stile di vita per togliere tutti quegli elementi che provocano la cefalea.

Parlo di tutte quelle cosa che pur non essendo la causa possono scatenare mal di testa.

Ecco di cosa parlo:

  • stress prolungati
  • stati d’ansia
  • dieta disordinata
  • poco riposo notturno.

Come facciamo la valutazione al Centro?

Per verificare la presenza della cefalea cervicogenica è importante unsare un test molto efficace

Esso si chiama FRT, acronimo che sta per Flexion-Rotation-Test

In pratica si tratta di un test che quando viene riscontrato positivo è un ottimo indicatore di rischio di contrarre la cefalea cervicogenica.

La cora curiosa ( ma non per noi che conosciamo i problemi della postura) è che per trovare un mal di testa cervicale mi serva un test che valuta il movimento del collo.

Quasi a dire che problemi di collo e cefalea sono intimamente collegati.

Ora la scianza lo conferma.

Da quando a Venezia mi occupo di mal di testa utilizzo sempre la valutazione posturale e ini questa valutazione si inserisce anche questo test.

osteopata mestre
clicca qui per prendere un appuntamento
osteopata mestre
clicca qui per fare una domanda direttamente

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti per essere informato su convenzioni e promozioni e per ricevere articoli interessanti su fisioterapia e osteopatia!