fbpx
Il Bruxismo si cura con l’Osteopata

Il Bruxismo si cura con l’Osteopata

Curare il Bruxismo è possibile ma bisogna partire da distante.

Da molti anni mi occupo di curare malattie che si sviluppano in bocca come il bruxismo.

In Veneto non siamo in tanti ad occuparci di questo e il motivo è che la masticazione ai riabilitatori è abbastanza sconosciuta.

Per questo motivo è purtroppo raro trovare dei dentisti che collaborino con dei dentisti.

Questo succede anche per un altro motivo: esistono pochi dentisti che si occupano di deviazioni masticatorie.

Ciò succede perchè le deviazioni masticatorie come il bruxismo sono patologie che legano postura e masticazione.

Per curarle devi conoscere questa e quella.

In questo articolo parleremo proprio di come si dovrebbe combinare il lavoro di Osteopata, Fisioterapista e Dentista per curare in modo comnpleto questa malattia.

Che cosa è il Bruxismo

Il bruxismo è quella condizione nella quale si serra fortemente la mandibola e si strofinano i denti emettendo un caratteristico crepitio.

Il digrignare avviene maggiormente di notte.

Altre volte il brixismo si può presenteare anche in una forma un po più sfumata.

Essa consiste nel solo serramento senza digrignamento.

Si tratta di una malattia della postura che coinvolge sempre più persone.

Non esiste una età più esposta a questa malattia e sia uomini che donne ne sono ugualmente predisposti.

Di recente ho letto un articolo che segnala che un italiano su 3 soffre di svariate forme di bruxismo.

In pratica, come per le altre conseguenze della malattia di postura anche il bruxismo colpisce tantissime persone.

Che cosa provoca il bruxismo?

Soffrire di brixismo espone alla nascita di molti altri problemi:

  • dolore alla mandibola
  • lesioni da sfregamento dei denti
  • dolore alle orecchie
  • mal di testa
  • artrosi dei condili mandibolari.

Numerosi studi affermano che il bruxismo è una malattia degenerativa, cioè tende a peggiorare.

Nello specifico quello che succede è che i denti subiscono un progressivo inddebolimento dello smalto e vengono via via scheggiati.

Accade contestualmente che piu si va avanti nella malattia compaiono anche sintomi associati.

osteopata mestre
clicca qui per prendere un appuntamento
osteopata mestre
clicca qui per fare una domanda direttamente

Come mi accorgo che soffro di bruxismo?

Di solito non ci si accorge mai subito di essere affetti da bruxismo.

Solitamente ci accorgiamo subito delle conseguenze di questo problema.

In pratica ci accorgiamo di avere:

  1. ipersensibilità e dolore ai denti
  2. dolore ai muscoli masticatori
  3. avvertiamo rigidità ai muscoli masticatori
  4. a volte ci accorgiamo di un aumento degli episodi di mal di testa

Spesso Quello che invece succede è che chi ci dorme vicino si accorge di uno strano stridere di denti mentre dormiamo.

E’ il nostroo la nostra compagna che si accorge di questo problema.

Quindi poi collegare tutto a quelli strani sintomi è molto facile.

Quale è la causa del bruxismo?

La causa del bruxismo è un problema di postura che provoca una errata posizione della mandibola.

Questa errata posizione in alcune situazioni innesca un riflesso arcaico il quale produce serramento e digrignamento.

A questo punto però bisogna fare una distinzione tra cause ed elementi scatenanti.

Si dice infatti che lo stress, le consizioni psicologiche di sofferenza scatenino questa patologia ma non ne sono la causa.

Infatti in condizioni di minore stress la situazione non passa, ma si modera solamente.

Un altro modo per accorgersi della presenza di un Bruxismo è quello di verificare la presenza di altri problemi di postura e dei sintomi specifici.

In altre parole mi accorgo di soffrire anche di MASTICAZIONE ASIMMETRICA, CLICK MANDIBOLARE, CEFALEE. e in più ho i sintomi associati del bruxismo (ipersensibilità e dolore ai denti, dolore ai muscoli masticatori, rigidità dei muscoli della bocca)

Questa malattia si presenta assieme ad altre?

Il bruxismo spesso si presenta assieme ad altre malattie tutte facenti parte della sindrome posturale.

In bocca quando soffriamo di bruxismo spesso soffriamo anche di:

Questo succede perchè è presente un comune sbilanciamento che crea una pertubazione a livello di piu di una funzione.

Cosa succede se non curo il bruxismo?

Se non curo questa malattia i dolori e fastidi di cui sto soffrendo attualmente sndranno via via peggiornando.

Nello specifico esistono peggioramenti della bocca e nella funzione masticatoria.

Questo succede perhè la bocca quando è preda di un problema posturale subisce:

  1. la degenerazione delle strutture che si occupano della masticazione
  2. il peggioramento della meccanica della masticazione stessa.

Vediamo più da vicino queste due situazioni:

 

Degenerazione delle strutture masticatorie.

In pratica quello che succede è che quando soffriamo di bruxismo ci sono due strutture che si degradano

  1. i denti con lo sgregamento e il continuo serraggio soffrono la disgregazione dello smalto e l’eccessivo consumo
  2. l’articolazione della mandibola che da una parte subisce l’iperpressione.

Più continua ad agire la postura errata più questo stato peggiora.

Degenerazione della meccanica della masticazione

Anche la masticazione risente del bruxismo e viene alterata in modo sempre più definitivo.

Quello che succede è che comincia ad esserci un singolo lato preferenziale dove si mastica, di solito la destra.

Questo lato subisce un notevole irrigidimento che porta sempre più rigidità.

A quel punto tutti i muscoli anteriorei e posteriori del collo, masticatori si lateralizzano e lavorano preferibilmente solo da un lato.

Questa situazione oltre a generare un’apertura e una chiusura asimmetrica contribuisce a rendere sempre più malata l’articolazione della mandiboola dal lato della masticazione.

osteopata mestre
clicca qui per prendere un appuntamento
osteopata mestre
clicca qui per fare una domanda direttamente

Chi fa la diagnosi di bruxismo?

Per avere una diagnosi di bruxismo bisogna andare dal dentista.

Il dentista fa le sue valutazioni attraverso un esame della bocca del paziente.

Nello specifico il dentista va a valutare:

  1. l’usura dei denti
  2. lesioni dello smalto
  3. sensibilità dei muscoli della mascella
  4. ecc.

Il dentista potrà richiedere pure di effettuare degli esami come la radiografia o la dentalscan per confutare le sue ipotesi.

Da poco tempo e, direi “finalmente” viene richiesta la consulenza del posturologo che va a trovare le causa della alterazione masticatoria alla base del bruxismo

Questo passaggio è fondamentale soprattutto per le attività di cura da fare in seguito.

Come si cura il Bruxismo?

Il bruxismo si cura attraverso due attività fondamentali:

  • l’inibizione del morso
  • il raddrizzamento della postura

Queste due attività devono essere operate assieme anche se i tempi e le modalità saranno decide di volta in volta dal dentista.

Vediamo in dettaglio queste due attività

Inibizione del morso

Questa attività ha come scopo ridurre la potenza devastante del morso.

Essa di solito consiste nell’utilizzo di un bite che è un dispositivo che serve a divaricare il morso.

Ovviamente questaprescrizione spetta al dentista che utilizza il bite quando lo ritiene necessario.

Ne esistono di moltissimi tipi, di resina, gomma e materiali compositi.

Ognuno per una situazione patologica diversa.

Raddrizzamento della postura

Questa è la parte che piu compete all’osteopata.

In pratica si va a neutralizzare quella forza che va a modificare la masticazione al punto di innescare il riflesso del bruxismo.

Per fare questo l’osteopata utilizza mobilizzazioni e manipolazioni della colonna, del collo e della bocca per miglorare lo stato generale della postura.

Al centro riabilitativo la Fenice di Mestre ci occupiamo di questo aspetto.

osteopata mestre
clicca qui per prendere un appuntamento
osteopata mestre
clicca qui per fare una domanda direttamente

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti per essere informato su convenzioni e promozioni e per ricevere articoli interessanti su fisioterapia e osteopatia!