Dolori in menopausa : un’esplosione

Dolori in menopausa : un’esplosione

COME MAI DOLORI IN MENOPAUSA ?

Durante quel periodo che precede la menopausa fino a qualche anno dopo che il ciclo è definitivamente scomparso appare molto spesso un fenomeno particolarmente temuto: l’esplosione dei dolori in menopausa .

Per anni si è creduto che la comparsa di questi dolori fosse legato al naturale invecchiamento della donna e la comparsa dei primi acciacchi dell’età.

Con le moderne scoperte sul ruolo degli ormoni femminili ci si è accorti dell’importantissimo ruolo della tensione dei muscoli e delle fasce di connettivo nella creazione di questo periodo caratterizzato da dolori diffusi.

Ci si è quindi accorti che non si tratta di invecchiamento precoce ma di rigidità arrivata tutta su un colpo!

dolori in menopausa video

TUTTO CIO CHE SAPPIAMO

Menopausa e dolori

L’aspetto che maggiormente si conosce della menopausa è quello ormonale,

Una donna infatti cambia totalmente l’assetto della secrezione ormonale passando dal cosiddetto “andamento ciclico” proprio della età fertile ad un periodo invece più regolare.

Ciò che appare molto visibile è la modifica di una serie smisurata di espressioni biologiche.

  1. si modifica la termoregolazione
  2. vi sono turbe dell’umore
  3. appaiono modifiche alla pelle, alle ossa.

Tutte queste alterazioni e altre che mi son dimenticato finiscono per modificare la vita di una donna creando non poco disagio.

Di tutte queste modifiche si conoscono molti aspetti, compresa la loro causa.

Tutto ciò è provocato dalla modifica della secrezione degli ormoni.

Ma saranno solo queste le modifiche che gli ormoni generano?

osteopata mestre
clicca qui per prendere un appuntamento
osteopata mestre
clicca qui per fare una domanda direttamente

 

 

 

 

 

 

CIO CHE NON SI SA: I DOLORI FASCIALI IN MENOPAUSA

dolori in menopausa

Durante la menopausa il corpo di una donna si trasforma radicalmente ma cio che succede molto spesso è che cominciano a comparire dolori muscolari e articolari in sempre più parti del corpo,

Mal di schiena, dolori al collo, gonfiore alle gambe, dolori inguinali sono solo alcune manifestazioni che possono comparire e farsi sempre più frequenti.

Si arriva talvolta al punto che questi dolori diventano una convivenza davvero complicata.

Alcuni recenti studi raccontano una statistica molto inquietante:

3 donne su 5 soffrono in maniera continuativa di disturbi muscoloscheletrici dall’inizio della menopausa in poi.

Se posso dire la mia, da quando sono Osteopata a Mestre facendo una classifica del mio “paziente tipo”, un folto gruppo di pazienti sono proprio donne “fresche” di menopausa.

Ma questi dolori che aumentano allora a cosa sono dovuti??

I DOLORI DA MENOPAUSA SONO PROVOCATI DALLA RIGIDITÀ’

dolori in menopausa

Nel periodo fertile ogni donna era dotata di un “extra” di elasticità a tutti i tessuti.

Questa elasticità “artificiale” era motivata dal fatto che nel periodo fertile una donna è “ottimizzata” per la generazione di una nuova vita.

Madre Natura prevede che in questo periodo per affrontare la meccanica del parto ogni donna sia favorita da più elasticità

Bisogna considerare che in natura essere più elastiche significa essere predisposte a maggiori traumi fisici: lussazioni, strappi muscolari ecc.

Tuttavia siccome la procreazione ha la priorità il Creatore si permette di creare un disagio alla donna per farla diventare madre.

Sta di fatto che quando non è più necessario che la donna sia predisposta ad un parto viene meno il motivo di essere più elastiche.

Così succede che in menopausa oltre alla sospensione del ciclo ormonale venga meno anche il “plus” di elasticità presente.

In pratica la donna si trova a diventare più rigida dando la nascita ai dolori in menopausa

MA COSA CENTRANO I DOLORI CON LA RIGIDITÀ’?

dolori in menopausa mestre

Durante il periodo fertile la situazione dei muscoli e del tessuto connettivo di una donna e di un uomo hanno un comportamento molto diverso.

Mentre l’uomo con il passare del tempo si irrigidisce sempre di più, per una donna durante il periodo fertile la elasticità dei tessuti rimane pressoché invariata.

Ciò che succede è che mentre progressivamente un uomo invecchiando manifesta sempre nuovi acciacchi, la donna resta particolarmente al riparo fino alla soglia della menopausa.

In menopausa una donna si irrigidisce molto e velocemente e recupera molto in fretta tutta quella rigidità che era stata messa in stand by per le esigenze del periodo fertile.

Per questo motivo si cominciano a percepire tutti quegli acciacchi propri della sindrome posturale, molto diffusa, che erano stati non dolorosi fino ad ora.

Cominciano infatti in questo periodo a comparire MAL DI SCHIENA, DOLORE AL COLLO, DOLORI AI PIEDI E ALLE GAMBE, ecc.

Ecco che quindi diventa fondamentale ciò che prima appariva semplicemente secondario: CURARE QUESTI FASTIDI CORREGGENDONE LA CAUSA

I DOLORI CHE SI SENTONO IN MENOPAUSA SONO I PROBLEMI DI POSTURA

dolori in menopausa venezia

In un’altro articolo che ho scritto ho trattato il tema della SINDROME POSTURALE

Esistono due caratteristiche fondamentali di questo problema che dobbiamo conoscere:

  1. la sindrome posturale colpisce praticamente tutti
  2. spesso non si avvertono sintomi ma la malattia continua a peggiorare.

Per farvi capire di cosa sto parlando vi faccio un esempio sempre al femminile:

La sindrome posturale è quella che genera i famosi dolori premestruali che si avvertono solo nel periodo premestruale per colpa dell’aumento di pressione nel piccolo bacino.

Questi dolori arrivano solo a date condizioni e neppure tutte le donne li percepiscono.

Sta di fatto che invece quando le donne aumentano la loro rigidità con la menopausa questi dolori cominciano ad aumentare e a diventare costanti.

Sono gli stessi dolori nelle stesse zone.

Ma più potenti e piu frequenti.

MA ESISTE UNA CURA A QUESTO PROBLEMA?

dolori in menopausa padova

Beh nell’articolo della sindrome posturale si accenna ad una cura che funge da “restauro della postura”.

Quindi direi di si.

Diventa assolutamente fondamentale occuparsi di 2 principali valutazioni specifiche:

  1. una visita medica ortopedica focalizzata sulla schiena
  2. una valutazione biomeccanica che ci dia le informazioni sulla situazione della postura.

Eseguire questi due esami ci dà la visione del lavoro che bisogna fare per recuperare una postura corretta, quanto più si è accurati nel valutare tanto più precisa e veloce sarà la cura.

Al Centro Riabilitativo La Fenice di Mestre ci occupiamo di fare questa valutazione della schiena per arrivare all’obiettivo di liberare le donne di dolori che nel tempo rovinano le articolazioni e limitano dempre di più il movimento.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti per essere informato su convenzioni e promozioni e per ricevere articoli interessanti su fisioterapia e osteopatia!